FEDERMANAGER VERONA: LE TAPPE DI UN PERCORSO AL SERVIZIO DELLA CATEGORIA

Nasce nel secondo dopoguerra, allorché si realizzò la separazione fra le associazioni imprenditoriali e dirigenziali, precedentemente riunite. L’ evoluzione è parallela allo sviluppo delle attività economiche. Gli iscritti, inizialmente qualche decina, raggiungono i 100 agli inizi degli anni 60, e superano i 500 dieci anni dopo. Negli anni 90 è oltrepassata la soglia dei 1000 iscritti. L’impegno costante a migliorare le prestazioni agli associati, ha portato alla costituzione prima e all’ adeguamento costante poi, della struttura, e al reperimento di sedi appropriate.
Evento importante è stato il trasferimento nell’ attuale e prestigiosa sede di proprietà di Via Francesco Berni, 9, che rappresenta il riscontro della qualità e dei servizi che la associazione vuole rendere agli associati.

1944 Nasce l’Associazione Nazionale Dirigenti di Aziende Industriali.

1946 L’Associazione Nazionale Dirigenti Industriali si trasforma in FNDAI Federazione Nazionale Dirigenti di Aziende Industriali.Tra la FNDAI e le neo costituite Associazioni dei dirigenti del Commercio, delle Assicurazione e del Credito, viene costituita la CIDA  Confederazione Italiana Dirigenti di Azienda.

1953 La FNDAI promuove la trasformazione del proprio Istituto previdenziale di categoria, l’INPDAI, in Ente di diritto pubblico.

1954 La FNDAI promuove, per accordo sindacale, la costituzione del FASDAI – Fondo per l’Assistenza Sanitaria Dirigenti Aziende Industriali 1978 Per legge, vengono sciolte le “mutue” e viene costituito il Servizio Sanitario Nazionale: per garantire il livello di prestazioni già erogato dal Fasdai, la FNDAI costituisce, in forma unilaterale, il FASI – Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa

1979 Il FASI viene contrattualizzato e quindi “cogestito” con le Organizzazioni imprenditoriali.

1990 FNDAI propone a Confindustria e Confapi la costituzione di due fondi per la gestione della previdenza integrativa a capitalizzazione: nascono PREVINDAI e PREVINDAPI.

1991 Per iniziativa unilaterale di FNDAI nasce ASSIDAI, fondo di assistenza sanitaria integrativo del FASI.

1993 La FNDAI, con l’obiettivo di assistere i dirigenti interessati alla ricerca di nuove opportunità professionali, dà vita alla “Operazione Dirigenti in mobilità” e promuove l’apertura di “Sportelli territoriali” per assistere i dirigenti; dal 2001 gli Sportelli territoriali diventano “Centri di orientamento e formazione manageriale”.

1995 Su iniziativa della FNDAI, l’IDI – Istituto Dirigenti Italiani – costituito nel 1973 dall’ALDAI – Associazione Lombarda Dirigenti Aziende Industriali -, diventa ente nazionale “cogestito” da FNDAI e CONFAPI per erogare servizi formativi ai dirigenti delle piccole e medie imprese così come previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

1996 In concomitanza con l’anno europeo della formazione permanente, FNDAI e CONFINDUSTRIA danno vita alla FONDAZIONE GIUSEPPE TALIERCIO, tra le più grandi Fondazioni, a livello europeo, per lo sviluppo, la cultura e la formazione manageriale.

2000 FNDAI assume la denominazione FEDERMANAGER.

2004 FEDERMANAGER acquista la sede e si trasferisce in Via Berni, 9.

2012 FEDERMANAGER apre le iscrizioni ai quadri.

Se vuoi leggere la storia di Federmanager Verona, fin dalle origini, scarica i files sotto allegati

GLI INIZI

LE SEDI

I PRESIDENTI:

DAL 1946 AL 1965 UMBERTO PERETTI

DAL 1965 AL 1976 CORRADO PIACENTINI

DAL 1976 AL 1988 TOMMASO AMBROSO

DAL 1988 AL 1994 VITTORIO CAPPELLINA

DAL 1994 AL 2000 E  DAL 2006 AL 2009 GIANGAETANO BISSARO

DAL 2000 AL 2006 ROBERTO COVALLERO

DAL 2009 AL 2015 HELGA FAZION

DAL 2015 AL 2018 GIANFRANCO CICOLIN

DAL 2018 AL 2021 MONICA BERTOLDI